Notizie

Euforia a Imola: ecco il fine settimana dedicato al circuito italiano!

Friday, 8 May 2020 08:37 GMT

Quello emiliano è tra gli appuntamenti più emozionanti presenti in calendario. Andiamo a rivivere i momenti migliori che hanno visto protagonista questa storica pista.


Il Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike ha una lunga tradizione con l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. I balconi e le tribune sono sempre pieni di tifosi. Nonostante la cancellazione del Round previsto in questo 2020 possiamo comunque andare a rivedere lo spettacolo che lega Imola al WorldSBK. Dal bellissimo show andato in scena nel 2002 fino ai tempi più recenti, ce n’è davvero per tutti i gusti. 
 
Ogni tifoso ha il proprio momento più bello collegato a Imola; per moltissimi appassionati è la gara che nel 2002 assegna il titolo mondiale. Per altri potrebbe essere la doppietta firmata Honda che nel 2014 vede Jonathan Rea salire sul gradino più alto del podio prima di ripetersi l’anno dopo insieme a Kawasaki mentre nel 2018 vince la sua 59^ gara. I tifosi Ducati si entusiasmano senza dubbio per i successi di Chaz Davies nel 2016 e nel 2017. Non mancano altri momenti indimenticabili come la paurosa caduta di Eugene Laverty sempre nel 2017. Imola è anche lo scenario che nel 2018 vede il ritiro dalle competizioni agonistiche di Kenan Sofuoglu.
 
Per il WorldSBK la storia con la città emiliana inizia nel 2001. Si tratta dell’ultimo appuntamento dell’anno, il debuttante Rubén Xaus vince in Gara 1 dopo le cadute nelle fasi finali di Troy Bayliss e Regis Laconi. Gara 2 vede il trionfo di Laconi che mette così fine al digiuno francese che dura da nove anni e diventa uno dei pochi piloti in grado di vincere sia nel WorldSBK che nella classe 500cc.
 
Nel 2002 Troy Bayliss e Colin Edwards sono i protagonisti di uno dei testa a testa più emozionanti di sempre. Entrambi vanno a caccia del secondo titolo mondiale nel WorldSBK. Un magico ultimo giro vede Edwards avere la meglio in uno dei finali più belli della storia degli sport motoristici. Ducati nel 2003 e nel 2004 è imbattibile grazie alle vittorie firmate rispettivamente da Xaus e Laconi che precedono l’unica gioia di Chris Vermeulen nella stagione 2005. Il 2006 è l’anno del ritorno di Troy Bayliss. Nonostante il quinto posto portato a casa in Gara 1 può festeggiare il titolo mondiale piloti davanti ai Ducatisti. ll migliore in quella circostanza è Alex Barros che ancora oggi è l’unico sudamericano ad aver vinto una gara nel WorldSBK. Bayliss chiude il Round aggiudicandosi Gara 2 con un grandissimo successo con cui celebra al meglio la vittoria iridata. 
 
Il WorldSBK torna a far tappa ad Imola nel 2009 dopo una pausa di due anni. Il grande protagonista in questa occasione è Marco Simoncelli. Il pilota di Coriano scende in pista nella classe regina delle derivate di serie per sostituire l’infortunato Shinya Nakano; Aprilia ha bisogno di un sostituto e ‘SuperSic’ non ci pensa due volte. Il campione del mondo nella classe 250cc in Gara 1 cade alla Tosa ma in Gara 2 si trova in lotta con il suo compagno di squadra Max Biaggi per la terza posizione. Un grande sorpasso all’ultima chicane vale il posto sul podio alle spalle di Michel Fabrizio e Noriyuki Haga mentre Biaggi chiude quarto. Il pilota romano scrive una pagina di storia l'anno dopo sempre a Imola e va a conquistare il suo primo successo iridato nel WorldSBK. La sua vittoria rappresenta anche la prima gioia in termini di titolo mondiale per Aprilia e per l'Italia nella classe regina delle derivate di serie.
 
Il 2011 vede festeggiare Carlos Checa. Favorito per il successo iridato fin da inizio stagione lo spagnolo a Imola in Gara 1 arriva terzo e poi vince alla grande in Gara 2 mettendo più di una mano sul mondiale che si aggiudicherà una settimana dopo con la fantastica doppietta di Magny-Cours diventando il primo e unico spagnolo a laurearsi campione del mondo nel WorldSBK.
 
Alvaro Bautista nel 2019 debutta a Imola e dopo 11 vittorie consecutive, in Gara 1 viene battuto da Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK). Si tratta di uno dei momenti decisivi del Campionato. Sulla pista emiliana il pilota di Talavera de la Reina non può nulla contro il nordirlandese. 
 
Imola è un appuntamento fisso nel calendario del WorldSBK. Nonostante quest'anno non si gareggerà sul circuito emiliano, l'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari è sempre fonte di bellissimi ricordi e in questo fine settimana siamo pronti a rivivere quei momenti.  
 
Alla ripresa del Campionato vivi tutte le emozioni con il WorldSBK VideoPass!