Notizie

WorldSBK 2020: Chi sarà di nuovo in pista il prossimo anno?

Friday, 9 August 2019 11:46 GMT

Le voci girano, però fino ad ora sono ancora pochi i contratti già firmati

La pausa estiva di solito segna un nuovo inizio chiamato “silly season” nel Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike, settimane di chiacchiere, indiscrezioni e attività mantengono animati gli uffici del WorldSBK. A differenza della stagione scorsa, molte caselle dello schieramento del 2020 non sono ancora state confermate, anche piloti attualmente parte di squadre di punta sono ancora in attesa di conferme. Nemmeno le moto ufficiali hanno ancora un pilota definito e il toto-nomi è incessante. Il dubbio resta: come sarà il WorldSBK nel 2020?
 
Iniziamo parlando di chi è già stato confermato. I due vincitore di Laguna Seca sono anche due dei piloti con una sella assicurata. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) e Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) firmarono dei contratti da due anni nel 2018, per questo continueranno, con quasi tutta certezza, con le rispettive squadre attuali anche la prossima stagione. Dal 2020, Scott Redding condividerà il box con il gallese, l'inglese prenderà il posto di Bautista.
 
Chi sarà al fianco di Rea nel KRT invece è un'altra storia non è stato ancora confermato nessun nome. Una serie di infortuni hanno complicato il ritorno del mondiale di Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK); anche se il veterano si trova a 18 punti di distacco dal terzo in classifica generale e ha recentemente vinto la 8 Ore di Suzuka insieme a Rea. 
 
I rumors hanno parlato di un possibile ingresso di Tito Rabat  nel KRT ma sono stati subito messi a tacere col rinnovo dello spagnolo per le prossime due stagioni col Reale Avintia Racing, mentre l’altro nome legato al Provec, Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing), potrebbe lasciare completamente la Kawasaki, secondo il suo mentore e manager Kenan Sofuoglu. Parlando con Speedweek.com, il leggendario pilota turco ha confessato di aver avuto dei contatti con delle squadre Kawasaki e Yamaha, e quest’ultima è stata descritta come favorita nelle ultime settimane. Manuel Puccetti, titolare della squadra indipendente, ha avuto un ruolo da intermediario tra Razgatlioglu e la Kawasaki per far in modo che il giovane pilota turco firmi per il 2020, secondo diversi media.
 
Un'altra certezza riguarda Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) che nel 2020 non farà più parte della squadra così come lui stesso ha confermato a WorldSBK.com durante i test a Portimao. Resta ancora da scoprire chi prenderà il suo posto. Il futuro di Michael van der Mark sembre essere più sicuro, non è ancora ufficiale, ma l'olandese resterà con la squadra. La situazione è invece esattamente opposta nel GRT Yamaha, dove Federico Caricasulo e Randy Krummenacher (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team), i due favoriti per il titolo nel WorldSSP, sono rivali anche per aggiudicarsi il posto vacante lasciato da Marco Melandri.
 
In molti si aspettano che Tom Sykes continui a sviluppare la S1000 RR nel 2020, dopo essersi messo in luce nel corso della sua prima stagione col BMW Motorrad, anche se manca ancora una conferma ufficiale, anche se una delle due BMW ha già trovato un pilota, Eugene Laverty che ha rinnovato la sua collaborazione col team principal Shaun Muir.
 
Quest'ultimo accordo potrebbe aprire una nuova collaborazione tra il Team GOelevn Ducati e il tedesco Markus Reiterberger per il 2020. Per quanto riguarda altri piloti indipendenti invece, Jordi Torres ha confermato a WorldSBK.com il seguito della sua collaborazione col Team Pedercini Racing anche il prossimo anno visti i progressi fatti nel corso di questo 2019.
 
Scopriremo presto quelli che saranno i movimenti per il 2020? Segui WorldSBK.com per restare aggiornato sull’attualità e vivi in diretta gli ultimi Round della stagione 2019 con VideoPass WorldSBK!